Quando metti in pausa la vita…

Non so voi ma siamo ai primi di Dicembre e l’intero anno è ormai passato. Mi sembra ieri quando, festeggiando il mio compleanno, ho sentito al TG che c’era un focolaio di un nuovo virus in Cina. Mi sembra ieri quando “non arriverà mai in Italia!”. Mi sembra ieri, tutto.

Non manca poi molto al primo compleanno di questo maledetto virus e le vite di tutti noi si sono interrotte.

All’inizio ad alcuni pareva quasi bello. Un mese di stop a quella vita frenetica alla quale tutti noi eravamo abituati. Pareva bello poter fermarsi un momento ma i mesi sono passati ed ormai tutti noi abbiamo, involontariamente, subìto gli effetti negativi di questo virus sia sul corpo che sulla mente.

I 5 errori dei manager a più alto tasso di frustrazione per il team

Questo virus ci ha un po cancellati. Ci ha resi tutti uguali. Ci ha tolto l’identità e le passioni, gli svaghi e, a molti, ha tolto anche un lavoro.

Tutto questo porta ad un solo esito inevitabile che si chiama FRUSTRAZIONE.

Ma come si combatte questo altro mostro nella nostra mente?

La frustrazione è il sentirsi delusi psicologicamente. Non se ne parla spesso e questo perché è difficile affrontare uno scoglio così grande. Si tende a rimandare o a ripetere infinite volte piccole frasi di lamentela continua che passano poi agli occhi degli altri come una lagna e che invece per la persona si tramutano in stress, ansie, sfiducia e depressione.

Ma se su questa barca ci siamo tutti? Se sulla barca della frustrazione ci salgono più persone di quante la barca riesca a sopportarne il peso?

In quel caso la barca affonderebbe e tutti noi con essa quindi per evitare di salire sulla barca della delusione personale dobbiamo alzare le maniche e lavorare con la nostra mente. Ma quindi come si combatte?

Frustrazione: 5 chiavi per gestirla positivamente

Vi sembrerà paradossale ma la prima cosa è CALMARSI. Ricercare tranquillità e pace (sia mentale che fisica). Nessuno ci ha davvero portato via la nostra identità né i nostri hobbies. Ci sono molti modi per ricercare questo status di pace come ad esempio praticare meditazione e/o Reiki, farsi dei lunghi bagni rilassanti in una vasca, chi abita nel verde può ritagliarsi uno spazio nella Natura…

La seconda cosa è RAGIONARE ed ELABORARE. Bene! Che cosa mi ha portato ad essere frustrato? Il Virus! In che modo posso reagire positivamente? Provando a portare ancora pazienza, alzando le mie vibrazioni personali, sorridendo di più ed innescando sorrisi e risate anche su altre persone, pensando che questa situazione non durerà per sempre e che stiamo facendo tutti un grande sforzo per un bene maggiore. Ognuno elabora a modo suo , con i suoi tempi e le sue conclusioni positive.

Possiamo farcela!

A tutti voi che siete arrivati a leggere fin qui mando un abbraccio colmo di speranza e di positività.

-Isy

Frustrazione: Quando la vita non va come vogliamo | | Senza Linea

I commenti sono chiusi.

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: